Il vino si potrà studiare anche a scuola

In tre Regioni è stato lanciato un progetto per portare lo studio del vino nelle scuole.

L’associazione nazionale “Donne del Vino” è partita con un innovativo progetto finalizzato a portare lo studio dell’enologia all’interno di alcuni istituti alberghieri e turistici.

Cosa è l’associazione “Donne del Vino”

Creata nel 1988, l’associazione riunisce più di mille donne in tutta Italia, tra produttrici, sommelier, enotecarie, ristoratrici e giornaliste specializzate ed ha come scopo principale: la diffusione della cultura e della conoscenza del vino attraverso la valorizzazione della donna nel mondo vitivinicolo.

Dove si svolgerà il progetto

Il progetto partirà dalla Sicilia, dal Piemonte e dall’Emilia-Romagna, e coinvolgerà alcuni istituti tecnici per il turismo ed alberghieri, che faranno da progetto pilota. Infatti all’interno dei loro programmi scolastici, saranno inserite delle lezioni dinamiche e frontali dedicate al mondo della viticoltura ad ampio spettro.

Cosa si studia nelle scuole 

Alle classi che avranno la fortuna di partecipare a questo primo progetto, sarà insegnata la cura di questo alimento millenario, curandone tutti gli aspetti: come, ad esempio, imparare a leggere le etichette, come servirlo, come si lavora la vigna ed in cantina, come curare i rapporti con i vari produttori e tanto altro. 

Si effettuano anche visite nelle varie cantine per vedere come si lavora il vino, partendo dalle uve e dai relativi vitigni fino all’imbottigliamento finale. Questa importante iniziativa sta raccogliendo molti consensi da parte di vari territori produttori di vino, come ad esempio in Sicilia nella zona di Milo, zona di grande tradizione, che sta accogliendo con entusiasmo questa importante iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *